Pagina iniziale Navigazione Contenuto Contatti Sitemap

06.06.2019:

La Centrale d’annuncio e d’analisi per la sicurezza dell’informazione MELANI lancia l’allarme contro le e-mail contraffatte contenenti un documento con il cavallo di Troia per l’e-banking «Retefe».

Negli ultimi tempi i criminali sono tornati a inviare sempre più e-mail di phishing per diffondere agli utenti dei sistemi di e-banking il cavallo di Troia «Retefe». Si sfrutta la buona fede delle vittime inviando e-mail con indirizzi del mittente contraffatti e con il logo di aziende affidabili, cui è allegato un file contenente il cavallo di Troia. Attualmente queste e-mail contraffatte stanno circolando tra l’altro a nome di «pneuwirbel.ch» e dell’Amministrazione federale delle contribuzioni AFC.

Il cavallo di Troia per l’e-banking «Retefe» viene sfruttato illecitamente contro gli utenti Windows e Mac già da diversi anni. Il suo scopo è carpire informazioni riservate, ad esempio le password.

Proteggetevi così:

  • Non fidatevi delle e-mail non richieste: occorre operare con sguardo critico e grande cautela non più soltanto con le e-mail provenienti da persone sconosciute ma anche con quelle di mittenti noti. Sono soprattutto le aziende affidabili a essere utilizzate per falsificare gli indirizzi dei mittenti.
  • In un messaggio di posta elettronica sospetto non fate mai clic su nessun link e non aprite nessun allegato.
  • Non lasciatevi mettere sotto pressione. Prendetevi tutto il tempo necessario per effettuare i dovuti accertamenti e, in caso di dubbio, contattate l’azienda. Per farlo non usate il numero di telefono eventualmente indicato nell’e-mail ma cercate quello ufficiale, per esempio sul sito Internet dell’azienda famosa o nell’elenco telefonico online.
  • In alcuni rari casi è effettivamente possibile che la vittima, casualmente, stia attendendo un’e-mail dall’azienda in questione. Anche in questi casi, però, ci sono numerosi indizi che permettono di distinguere un’e-mail fraudolenta da una originale. Quindi bisogna comunque prendersi il tempo necessario per verificare la plausibilità del messaggio.
Ulteriori informazioni sul tema del phishing sono disponibili all’indirizzo: www.ebas.ch/phishing

Aargauische KantonalbankAppenzeller KantonalbankBaloise Bank SoBaBanca del Ceresio SABanca del SempioneBancaStatoBank CoopBank LinthBanque CIC (Suisse)Basellandschaftliche KantonalbankBasler KantonalbankFreiburger KantonalbankBanque Cantonale du JuraBanque Cantonale NeuchâteloiseBanque Cantonale VaudoiseBerner KantonalbankBanca Popolare di Sondrio (SUISSE)Caisse d'Epargne Rivieracash zweiplusClientisCornèr Banca SACredit SuisseGlarner KantonalbankGraubündner KantonalbankHypothekarbank LenzburgJulius BaerLiechtensteinische Landesbank AGLuzerner KantonalbankMigros BankNidwaldner KantonalbankObwaldner KantonalbankPiguet GallandPostFinanceSt. GallerSchaffhauser KantonalbankSchwyzer KantonalbankThurgauer KantonalbankUBSUrner KantonalbankValiant Bank AGVontobel AGVP BankWalliser KantonalbankWIR Bank GenossenschaftZuger KantonalbankZürcher Kantonalbank

Non utilizziamo nessun tipo di cookie personale ma soltanto cookie di natura tecnica per migliorare l’esperienza utente. Utilizzando i nostri servizi si dichiara il proprio consenso al nostro utilizzo di cookie. Per maggiori informazioni rinviamo alle nostre Avvertenze legali.
Ok