eBanking - ma sicuramente!

 

13.03.2019:

L’allarme degli esperti di sicurezza: negli ultimi tempi si moltiplicano le app per l’e-banking contraffatte negli store dei fornitori di soluzioni mobili. Ma bastano pochi accorgimenti per non dare neanche una chance ai criminali.

Si presentano come legittime applicazioni per il banking online e invece ambiscono a denaro o dati d’accesso: mentre i cavalli di Troia per l’e-banking si conoscono da tempo come seria minaccia per gli utenti di Android, si tende a sottovalutare il problema delle app finanziarie contraffatte.

Il pericolo è specifico: diversamente dai cavalli di Troia per l’e-banking, le app contraffatte non chiedono ulteriori dati d’accesso e quindi non suscitano sospetti – una volta superato il primo ostacolo, consistente nell’installazione di un’app apparentemente legittima, è molto probabile che l’utente riterrà giustificate anche le altre richieste del software. Con la stessa tranquillità rivelerà anche i propri dati d’accesso. Spesso nemmeno i programmi antivirus riconoscono queste fake app.

Per non cadere vittima di un’app per l’e-banking fraudolenta, gli utenti mobili dovrebbero seguire alcuni consigli:

  • Tenete sempre aggiornato il vostro dispositivo Android e tutte le app installate.
  • Utilizzate una soluzione di sicurezza mobile (app antivirus).
  • Installate esclusivamente app per l’e-banking e i pagamenti fornite dai vostri fornitori di servizi finanziari, evitando gli app store non ufficiali.
  • Se possibile, disattivate per sempre l’opzione «Consenti l’installazione di applicazioni da fonti sconosciute».
  • Prima di installare un’app, date un’occhiata ai giudizi e ai commenti degli utenti, al numero di installazioni e ai diritti d’accesso richiesti.
  • Tenete sott’occhio il comportamento dell’app anche dopo averla installata.

Ulteriori suggerimenti: «10 regole per un Mobile Banking sicuro»

Copyright © 2019 - Tutti i diritti riservati. Scuola Universitaria Professionale di Lucerna – Informatica Avvertenze legali